“Transcendence”: Johnny Depp Grande Fratello in un inquietante thriller informatico

TRANSCENDENCEUn classico futuro (prossimo) distopico, quello che ci viene raccontato in “Transcendence”, in uscita nelle sale il 17 aprile, thriller informatico che segna l’esordio alla regia di Wally Pfister. Non che gli inquietanti risvolti della storia non siano stai mai affrontati dalla letteratura e dal cinema, ma certo il modo asciutto ed efficace con cui vengono sviluppati rendono il film meritevole di visione. Tanto più che il cast presente in “Transcendence” sbandiera qualità in tutti i suoi ruoli principali, potendo contare su interpreti come Johnny Depp, Rebecca Hall, Paul Bettany e Morgan Freeman.

Cos’è la trascendenza del titolo? Semplice: una coscienza umana incastonata in un sistema informatico, catapultata on line. Un “dio telematico” capace di abbinare l’intelligenza analitica e le emozioni umane alla straordinaria potenza in velocità del computer. Un intelligenza artificiale. Voi direte: che sballo! Il film (e pure noi) diciamo invece: che incubo. Perché, come dimostra il thriller in questione, un uomo è un intreccio di sentimenti che possono essere nobili ma anche tutt’altro che tali, e quando il potere assoluto on line ti permette di non vedere confini alle tue possibilità, un vero e proprio “peccato di ybris” ti fa desiderare l’onnipotenza. Pensate a un cervello umano che non dorme mai, può spiare ogni indviduo sulla Terra, muovere enormi somme di denaro sulle Rete, avere l’arroganza di curare con altissima tecnologia le malattie, trasformando però i “ pazienti curati” in soldatini connessi al computer centrale, e dunque in automi dalla superforza e dalla supervelocità, nonché potenziali “operai/schiavi” che possono lavorare 24 ore su 24, spostando enormi pesi, uccidendo per te se tu lo vuoi. Insomma, un computer evoluto che da “asino veloce” (come sono tutti i computer) si trasforma in un genio veloce. In una manciata di righe è questo il succo della vicenda che vede protagonista lo scienziato Will Caster (Johnny depp), brillante ricercatore i cui studi hanno generato il Pinn (Phisically Independent Neural Network), un cervello informatico che però – come temono alcuni – potrebbe portare a un mondo schiavizzato dall’informatica e senza più privacy. Tra costoro ci sono i terroristi del Rift (Revolutionary Independence From Technology) che avvicinano il professore e lo avvelenano col polonio. Caster, con l’aiuto dell’amatissima e amantissima (nel senso che vive nel suo culto) moglie e assistente Evelyn (la bellissima Rebecca Hall) e del migliore amico e collega Max Waters (Paul Bettany), prima di morire riesce a trasferire la propria coscienza in Pinn. Tutto bene? Un corno. Perché Will non è più Will, e Pinn nemmeno: la fusione porta a qualcosa d’altro, esattamente a un “dittatore informatico”. Ci vuole un po’ perché Evelyn comprenda tutto questo, e quando i nodi vengono al pettine, bè, nasce la logica di questo film.

Ferruccio Gattuso

Transcendence
Regia: Wally Pfister
Cast: Johnny Depp, Paul Bettany, rebeccca Hall
Distribuzione:  01 Distribution
Uscita nelle sale:  17 aprile
Voto: 7/10

transcendence

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.