“The Boy”: un thriller affollato di deja vu e con poco brivido

 

Una bambola “maledetta”, una casa paurosa, un mistero nascosto tra quelle mura, scale, porte che scricchiolano, specchi, oggetti che spariscono o cambiano posto, soggettive inquietanti e ovviamente il ruolo da protagonista della notte, perché di giorno le minacce horror si riposano, chissà perché.

In “The Boy” – thriller con venature horror diretto da William Brent Bell in arrivo nelle sale il 25 febbraio – tutto ha il sapore del deja vu: tutti i cari vecchi cliché del film di paura sono presenti, vengono dipanati dal primo all’ultimo minuto dei novantasette di durata e, per un appassionato di genere, la cosa risulterà un bel po’ meccanica. Anzi, sempre per quell’appassionato (non parliamo di noi che scriviamo, perché la verità è che ce la facciamo sotto anche solo per un “bu”  detto a voce alta) il tasso di brivido in questa pellicola dal taglio televisivo ci sembra proprio poco.

Protagonista della storia è Greta (interpretata da Lauren Cohan, notevole bellezza nota al grande pubblico per il ruolo di Maggie nella serie tv “The Walking Dead”), una giovane americana giunta in Inghilterra per fuggire alle grinfie di un compagno violento e stalker, che non accetta la separazione tanto più dopo aver saputo che sta per aspettare un figlio da lei. L’occasione per starsene in terra britannica per qualche mese viene da una anziana coppia residente in una grande villa in campagna: Greta deve fare da baby sitter al figlio dei due. Quando però Greta giunge a destinazione, scopre che il “figlio” della coppia è… una bambola. Una bambola di ceramica di dimensioni pari a quelle di un bambino di dieci anni circa, alla quale i due anziani si rivolgono come se fosse viva. Dopo una prima sorpresa, Greta accetta di rimanere: la paga è ottima, in fondo si tratta solo di recitare una parte bizzarra. Il giorno che i due “genitori” partono per un viaggio, però, la ragazza si ritorva in acsa da sola con la bambola. Che, ovviamente, sembra avere strani poteri…

Il regista William Brent Bell è conosciuto per  gli horror found footage “L’altra faccia del diavolo” e “Wer – La bestia”. Ma, a dirla tutta, questa sua fatica ci sembra una citazione postmoderna, troppo manieristica e fuori tempo massimo, di pellicole inglesi stile Hammer Film Productions.

The Boy
Regia: William Brent Bell
Cast: Lauren Cohan, Rupert Evans, James Russell
Distribuzione:  Eagle Pictures
Uscita nelle sale:  25 febbraio
Voto: 5/10

theboy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.