Omaggio a Kirokazu Koreeda al MIC di Milano dal 13 al 28 marzo

Legami interpersonali, la famiglia, la memoria, l’infanzia e l’elaborazione del lutto: sono i temi alla base della narrazione di Kirokazu Koreeda, cineasta nipponico autore di pellicole come l’ultimo “Little Sister”  (storia di tre sorelle che dopo la morte del padre, che le aveva abbandonate, fanno conoscenza con la nuova famiglia di lui, in particolare con la loro sorellastra adolescente) e “Air Doll” (storia surreale di una bambola gonfiabile che diventa umana e si innamora del suo proprietario). Dal 13 al 28 marzo 2016 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema di Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta la rassegna “Omaggio a Kirokazu Koreeda”.

Ecco il calendario:

Domenica 13 marzo
h 17.00 Little Sister (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2015, 128’ con Haruka Ayase e Masami Nagasawa). Tre sorelle abbandonate dal padre conoscono,  dopo 15 anni, la sorellastra adolescente e la invitano a casa loro. Potrà nascere una nuova famiglia libera dal passato?

Martedì 15 marzo
h 15.00 Still Walking (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2008, 114’, v.o.sott.it. con Hiroshi Abe e Yoshio Harada). Dramma familiare che si svolge nel corso di un solo giorno d’estate.

h 17.15 Nobody Knows (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2004, 141’, v.o.sott.it. con Yuuya Yagira e Ayu Kitaura). Ispirato da un reale fatto di cronaca il film racconta l’orrore dell’indifferenza in una società che non vede più i bambini come una preziosissima risorsa ma solo come un freno alla libertà degli adulti.

Venerdì 18 marzo
h 15.00 Maborosi (Hirokazu Koreeda, Giappone, 1995, 110’, v.o.sott.it. con Makiko Esumi e Takashi Naito). Yumiko non si rassegna in seguito alla perdita di due persone a lei care: la nonna ed il primo marito, entrambi scomparsi in circostanze misteriose.

h 17.00 Air Doll (Hirokazu Koreeda, Giappone, Giappone, 2009, 125’ v.o.sott.it. con  Jô Odagiri, Du-na Bae). Storia di una bambola gonfiabile che pian piano diventa sempre più umana, innamorandosi del suo proprietario, commesso di una videoteca.

h 19.15 After life (Hirokazu Koreeda, Giappone, 1998, 118’ v.o.sott.it.  con Arata Iura e Susumo Terajima) Una volta morti, gli uomini  possono portare nell’aldilà un solo ricordo. Per questo alle porte del paradiso alcuni consiglieri aiutano nella scelta del ricordo più prezioso.

Sabato 19 marzo
h 17.00 I Wish (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2011, 128’ v.o.sott.it. con Koki Maeda e Cara Uchida). Un film che racconta l’immensa vitalità dei bambini.

Domenica 20 marzo
h 17.00 Father and Son (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2013, 120’ con Masaharu Fukuyama e Machiko Ono). Una profonda riflessione sulla paternità, che interroga il sangue, il tempo e il sentimento

Mercoledì 23 marzo
h 17.00 Nobody Knows (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2004, 141’, v.o.sott.it. con Yuuya Yagira e Ayu Kitaura) Replica

Giovedì 24 marzo
h 15.00 Still Walking (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2008, 114’, v.o.sott.it. con Hiroshi Abe e Yoshio Harada) Replica

h 17.15 I Wish (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2011, 128’ v.o.sott.it. con Koki Maeda e Cara Uchida) Replica

Venerdì 25 marzo
h 14.45 Father and Son (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2013, 120’ con Masaharu Fukuyama e Machiko Ono) Replica

h 17.00 Maborosi (Hirokazu Koreeda, Giappone, 1995, 110’, v.o.sott.it. con Makiko Esumi e Takashi Naito) Replica

h 19.00 Air Doll (Hirokazu Koreeda, Giappone, Giappone, 2009, 125’ v.o.sott.it. con  Jô Odagiri, Du-na Bae) Replica

Sabato 26 marzo
h 15.00 After life (Hirokazu Koreeda, Giappone, 1998, 118’ v.o.sott.it.  con Arata Iura e Susumo Terajima) Replica

h 17.00 Father and Son (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2013, 120’ con Masaharu Fukuyama e Machiko Ono) Replica

Lunedì 28 marzo
h 19.00 Little Sister (Hirokazu Koreeda, Giappone, 2015, 128’ con Haruka Ayase e Masami Nagasawa) Replica

INFO
info@cinetecamilano.it
www.cinetecamilano.it
T 02 87242114

umimachidiary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest