“Il domani tra di noi”: Winslet e Elba seppelliti sotto neve e melensaggini

 

Il più fortunato è Beau Bridges: nel ruolo di un pilota di aerotaxi non esattamente in salute, si fa cogliere da provvidenziale ictus in volo, perde il controllo dell’aereo e esce dal film restandoci secco. Andrà peggio ai due veri protagonisti de “Il domani tra di noi” (nelle sale dal 23 novembre) che – sin dal titolo italiano, ovviamente e immancabilmente peggiore di quello originale, “The Mountain Between Us”, cioè “la montagna tra di noi” –  finiscono tra le vette innevate in un’area pressoché disabitata dove i resti dell’aeroplano si trasformano progressivamente in rifugio, casa, prigione. La foto reporter americana Alex (Kate Winslet) e il chirurgo inglese Ben (Idris Elba) avrebbero di meglio e più urgente da fare – una deve sposarsi il giorno dopo (con Dermot Mulroney, si scoprirà nel finale e, credeteci, non è uno spoiler), l’altro deve operare un paziente – ma il destino li porta nel ruolo di dispersi in zona poco ospitale. Con tanta neve, poco cibo, persino qualche bestia feroce che, però, serve alla trama per morire uccisa e cucinata e dimostrare che i nostri eroi non si mangeranno tra loro né (ipotesi ancor più terrificante per gli animalisti sempre con il piagnisteo attivista innescato quando vedono un film) il cane bonaccione che li accompagna per tutta l’avventura. E che noi avremmo mangiato subito, pur di non lasciarci le penne.

E quale sarà l’avventura? Bè, ovvio: decidere di muoversi, abbandonare la carcassa dell’aereo e cercare di scendere dalla Montagna. Feriti, affamati, assiderati ma – sappiatelo – anche sempre più interessati l’uno all’altra. Fino a unirsi in un’alleanza/amicizia/amore che regalerà più melensaggini che fiocchi di neve. E come torneranno Alex e Ben dalla sfida ad alto tasso “survival”? Ovviamente cambiati. Tanto da rimettere in discussione le proprie vite e, dopo un lungo epilogo da salvati e da ritornati al loro tran-tran quotidiano, in pensosa riflessione se riallacciare i rapporti con il compagno di sventura nella neve.

Cosa possa aver spinto l’israeliano Hany Abu-Assad (“Paradise Now”, “The Idol”) a deporre lo scettro di regista e autore tenuto d’occhio dall’universo cinefilo, per raccogliere il bastoncino rinsecchito di creatore di pallidi melò scritti con la mano sinistra, non è dato saperlo. Anche se la risposta la si può immaginare, ed è la stessa che ha convinto i due bravi attori protagonisti ad affondare nella neve al freddo per tutti i giorni delle riprese: il soldo. É uno sporco lavoro, quello del divo hollywoodiano, ma qualcuno lo dovrà pur fare.

Quello che i potenziali spettatori dal palato esigente non devono fare è sicuramente andare a vedere questo film. Chi invece si è detto – leggendo il titolo “Il domani fra di noi” – “ma che bel titolo romantico!”, corra al botteghino e si tuffi nei patemi di Alex e Ben. Avrà di che sospirare.

Il domani tra di noi
Regia: Hany Abu-Assad
Cast:  Kate Winslet, Idris Elba, Beau Bridges
Distribuzione: 20th Century Fox
Uscita nelle sale:  23 novembre
Voto: 3/10

ildomanitradinoi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *