Dal teatro al design, dalla moda alla grafica – l’Elfo Puccini presenta Reality ’80

Sabato 13 aprile, ore 18.00, nel foyer del teatro Elfo Puccini, Fondazione Creval presenta al pubblico il catalogo della mostra REALITY ’80, che si è recentemente imposta quale aggiornata rassegna della cultura visiva del decennio degli ‘effetti speciali’: gli anni ’80. 

Dal teatro al design, dalla moda alla grafica, dal graffitismo alla pubblicità, ecco una documentata risposta (in 156 pagine, 400 illustrazioni, inserti, documenti e reperti) alla Milano-da-bere dell’edonismo sfrenato e del degrado politico. All’insegna del post-modern e di un orizzonte estetico ironico, nomade, irriverente.

REALITY ’80 si potrebbe immaginare come il caleidoscopio visivo dell’epoca. Analogamente al fantasmagorico strumento ottico, il catalogo della mostra, conclusasi lo scorso 23 febbraio alle Stelline, – per
la cura di Leo Guerra e Cristina Quadrio Curzio con contributi critici di Valentino Catricalà e Mario Piazza – si propone come la trasposizione visuale, cronologica e tematica di cultura, società, spettacolo, arti, design e
grafica della ‘Milano da bere’.
Il tipo di narrazione prescelto è quello di un intreccio continuo di storie e figure riferibili al decennio 1980- 1990 all’interno di una ripartizione tematica per opere d’arte, foto di performance e reperti tratti da eventi
salienti – come l’attentato a Papa Wojtyla del 1981 e il congresso del PSI all’Ansaldo dell’89, seguito alla caduta del Muro di Berlino – affiancati dalla riproduzione di oggetti ‘cult’ quali lo screenshot dei videogame da sala giochi e la parata eteroclita di sorprese, gadget, ‘Regalissimi’, inclusi nelle merendine della generazione dei Paninari. Il tutto impaginato lungo un asse temporale compreso fra la celebre immagine adottata nel manifesto dell’amaro Ramazzotti (il pulsante start nella memoria collettiva: “Questa Milano da vivere, da amare, da godere. … Questa Milano da bere”) proveniente da uno scatto di Mario De Biasi del
1986 e il re-made di Keith Haring per il Muro di Berlino dello stesso anno – a rievocazione delle fasi preparatorie del celebre murale, oggi perduto.

È un evento in occasione del Fuorisalone 2019, prodotto da Fondazione Gruppo Credito Valtellinese in collaborazione con Teatro Elfo Puccini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest